Ju jitsu

LA TECNICA DELLA CEDEVOLEZZA

Carousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel imageCarousel image

Il Ju jitsu è un'arte marziale giapponese il cui nome deriva da ju (o "jiu" secondo una traslitterazione più antica, che significa flessibile, cedevole, morbido) e jutsu (arte, tecnica, pratica).

Il Jujutsu è un'arte di difesa personale che basa i suoi principi sulle radici del detto originale giapponese Hey yo shin kore do, ovvero "Il morbido vince il duro". In molte arti marziali, oltre all'equilibrio del corpo, conta molto anche la forza di cui si dispone: nel jujutsu, invece, la forza della quale si necessita proviene proprio dall'avversario; più si cerca di colpire forte, maggiore sarà la forza che si ritorcerà contro. Il principio di base, quindi, sta nell'applicare una determinata tecnica proprio nell'ultimo istante dell'attacco subìto, con morbidezza e cedevolezza, in modo che l'avversario non si accorga di una difesa e trovi, davanti a sé, il vuoto.


programma tecnico del corso


Il programma tecnico attuale intende fornire lo strumento di lavoro più completo ed efficace per l'insegnamento nelle palestre del Jujutsu.

Il programma prevede tecniche di studio (azioni di attacco e difesa che costituiscono il fondamento del JJ) denominati "settori". Poiché nella pratica del JJ si eseguono azioni complete che, partendo dall'attacco di Uke (colui che subisce la tecnica), sono formate da un susseguirsi di elementi semplici ben definiti quali la parata, lo squilibrio la proiezione, le leve, gli strangolamenti, le cadute, gli atemi, etc. è indispensabile che a livello propedeutico si proceda allo studio delle singole azioni in modo da acquisire una buona preparazione di base su cui impostare correttamente le azioni complesse.

Inoltre il programma prevede delle tecniche cosidette "volanti”, finalizzate alla preparazione psicofisica dell'atleta, tali azioni possono essere introdotte dal Maestro quando ritenga l'atleta tecnicamente ed atleticamente preparato in modo sufficiente. Analoga libertà di inserimento è stata lasciata per le tecniche di immobilizzazione.

Infine i Kata della scuola Hontai Yoshin Ryu accrescono, attraverso la loro conoscenza, la cultura specifica della Dolce Arte.

l'insegnante

PAOLO BENEDETTI

  • Maestro V Dan di Jujutsu,

  • Fiduciario Regionale Jujutsu

  • Fiduciario Regionale Metodo Globale Autodifesa


orari

Martedì e Giovedì

dalle 19:30 alle 21:00